Esistono diversi principi attivi che possono aiutare un uomo a mantenersi in forma nel tempo.Il mantenimento di capelli sani, il benessere della prostata, il mantenimento e la crescita della massa muscolare rimangono tra i temi più di interesse per il mondo maschile.

Quando si parla di sonno, le teorie scientifiche sulla sua funzione sono tante, ma tutte concordano sul fatto che sia un’attività fondamentale per il nostro organismo.

L’insonnia è un evento molto diffuso fra la popolazione, e tra coloro che soffrono di questa patologia abbiamo persone che hanno difficoltà ad addormentarsi e persone che hanno difficoltà a mantenere il riposo notturno.

La spirulina è un’alga verde blu molto diffusa nella tradizione culinaria dei popoli africani. È in grado di prosperare nelle condizioni più ardue; infatti, il suo habitat è l’Oceano Pacifico fino al Giappone e alle Hawaii e i laghi d’acqua dolce, in Africa e in America.

La pianta dell’Aloe Vera è usata e nota da secoli per le proprietà salutistiche, di bellezza e per la cura della pelle. Il suo nome botanico è Barbadensis Miller e deriva dalla parola araba “Alloeh” che significa “brillante sostanza amara”.

Il miglio è un cereale minore appartenente alla famiglia delle Poaceae ed è molto consumato nei paesi in via di sviluppo come Asia e Africa. Fa parte della famiglia del grano antico e la sua coltura resiste in terreni e climi molto aridi.

l Carciofo fa parte della famiglia delle Asteraceae ed è originario del mediterraneo; le maggiori coltivazioni sono in Italia, Spagna, Francia. Ortaggio ricco in antiossidanti, che fungono da disintossicanti del corpo, aiuta la funzionalità del fegato, e favorisce inoltre la digestione e la diuresi.

Il processo naturale di invecchiamento della pelle inizia solitamente già intorno ai venticinque anni. Con gli anni l’epidermide, lo strato più superficiale della pelle, si assottiglia, il processo di rinnovamento cellulare rallenta e la capacità di trattenere l’idratazione diminuisce.

Si fiuta l’umidità, si spogliano gli alberi, si accorciano le ore di luce e aumentano gli starnuti. Si, stiamo parlando proprio di lui, il cambio di stagione. Una delle cause dell’abbassamento delle difese del nostro sistema immunitario. Una delle tante ma non l’unica.

Torna su