Sport

Prodotto Novità

Protein Drink

Massa muscolare

Acquista
€3,01anzichè €4,30
30% di sconto
Condividi su:
categoria:

PRIMA e DOPO l'attività

Protein Drink Matt è una cremosa bevanda pronta da bere a base di latte scremato e proteine del latte, con edulcorante. Protein Drink Matt fornisce 25 g di proteine per bottiglia e, con solo lo 0,2% di grassi e senza zuccheri aggiunti, è ideale per gli atleti e per coloro che seguono uno stile di vita attivo. Le proteine in esso contenute contribuiscono al mantenimento e alla crescita della massa muscolare. Protein Drink Matt è una pratica bevanda da 330 ml pronta da bere e comoda da consumare anche fuori casa, ideale come drink da bere prima o dopo l’allenamento, ma anche come spuntino spezza-fame nell’ambito di diete che possono richiedere integrazione proteica.

Flacone pronto da bere | Gusto cacao

Modalita' d'uso
Si consiglia di assumere 1 bottiglia prima o dopo l’attività fisica. Agitare bene prima dell’uso. Per apprezzare al meglio il prodotto si consiglia di consumarlo freddo.


Prodotto in Germania|  Confezione da 330 ml


 

Acqua; LATTE scremato (40%); proteine del LATTE (7,6%); cacao magro in polvere (0,5%); aromi; stabilizzanti: cellulosa microcristallina, gomma di cellulosa, carragenina; edulcorante: sucralosio; colorante: caramello (E 150c).

Informazioni nutrizionali
per 100 ml per dose (1 bottiglia)
Energia 177 kJ/42 kcal 584 kJ/139 kcal
Grassi 0,2 g 0,7 g
   di cui acidi grassi saturi 0,1 g 0,3 g
Carboidrati 2,4 g 7,9 g
   di cui zuccheri 2,3 g 7,6 g
Fibre 0,6 g 2 g
Proteine 7,6 g 25 g
Sale 0,17 g 0,56 g

Conservare in luogo fresco e asciutto. Evitare l’esposizione a fonti di calore e a raggi solari. Il termine minimo di conservazione si riferisce al prodotto correttamente conservato, in confezione integra. Una volta aperta, conservare la bottiglia in frigorifero e consumare il contenuto entro le 24 ore. Non disperdere nell’ambiente dopo l’uso. Il prodotto va utilizzato nell’ambito di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.

PROTEINE:

Le proteine sono i principali costituenti delle cellule e dei tessuti del nostro organismo; svolgono funzioni di difesa, enzimatiche, ormonali e in condizioni di necessità, quali il digiuno prolungato, possono anche essere fonte di energia fornendo 4 kcal/g. Nell’organismo umano le proteine rappresentano circa il 50% dei componenti organici. Le molecole proteiche sono composte da unità di aminoacidi.
Classificazione delle proteine:
- Proteine di origine ANIMALE: contengono tutti gli aminoacidi essenziali e vengono quindi definite ad “alto valore biologico”; sono presenti nella carne, nelle uova e nel latte.
- Proteine di origine VEGETALE: mancano di uno o più aminoacidi essenziali e vengono quindi definite a “basso valore biologico”; sono contenute prevalentemente nei legumi e nei cereali.
Una corretta alimentazione deve fornire tutti gli aminoacidi essenziali. Per questo motivo gli alimenti di origine vegetale, ad eccezione della soia (che può essere equiparata, sotto il profilo proteico, agli alimenti di origine animale), non possono costituire l’unica fonte di proteine della dieta.

SPORT AEROBICI E ANAEROBICI:

Gli esercizi di tipo aerobico richiedono un’attività moderata, durante la quale l’ossigeno risulta fondamentale per la produzione di energia e la contrazione muscolare. Tali attività richiedono sforzi fisici medio-bassi, ma prolungati nel tempo. Esempi di sport aerobici sono: nuoto, jogging, sci di fondo. Gli esercizi di tipo anaerobici richiedono invece sforzi intensi e di breve durata, come ad esempio salto in lungo, corsa veloce, salto con l’asta, salto in alto. Il punto in cui un esercizio da aerobico diventa anaerobico, detto anche “soglia aerobica”, è quello in cui inizia la produzione di acido lattico. Al di sotto di tale soglia il soggetto ha respirato correttamente ed i muscoli hanno ricevuto la giusta quantità di ossigeno per la produzione di energia. Quando l’allenamento inizia a diventare troppo intenso, i muscoli non vengono ossigenati sufficientemente, con la conseguente formazione di acido lattico che si accumula in essi e che viene poi smaltito nella fase detta di recupero.

INDICE DI MASSA CORPOREA (IMC):

L’ indice di massa corporea (IMC o BMI, acronimo Inglese di Body Mass Index) è un parametro che mette in relazione la massa corporea e la statura di un soggetto. L’IMC fornisce una stima delle dimensioni corporee più accurata rispetto alle vecchie tabelle basate semplicemente su altezza e peso. L’IMC si calcola dividendo il proprio peso (espresso in kg) per il quadrato dell’altezza (espressa in m). Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità l’IMC, o indice di massa corporea, è raggruppabile in 4 categorie:
- sottopeso (IMC al di sotto di 19)
- medio (IMC compreso tra 19 e 24)
- sovrappeso (IMC compreso tra 25 e 30)
- obesità (IMC al di sopra di 30)