Dolce

Le Maisciok bio

gallette ricoperte con cioccolato fondente

Acquista
€2,90
Condividi su:
categoria:

Le Maisciok sono golose gallette ricoperte di finissimo cioccolato fondente, dalla formulazione 100% vegetale, per rispondere alle esigenze alimentari vegan. Prodotte con il meglio del mais regalano un gusto intenso e irresistibile. Croccanti, fonte di fibre e senza lievito sono un'ottima alternativa per chi presenta un'intolleranza al lievito, sia naturale che chimico.
Ideali a colazione e a merenda, sono un'alternativa semplice e completa al solito snack e possono essere consumate in qualsiasi momento della giornata.


Logo AB Prod

logo Vegan

• Bio
• fonte di Fibre 
• senza Glutine
• senza Lievito


Prodotto in Italia  |  Confezione da 95 g


Matt ti aiuta a riciclare

Confezione: POLIPROPILENE (PP5)

Verifica le disposizioni del tuo Comune


Cioccolato fondente* 57% (zucchero di canna*, burro di cacao*, pasta di cacao*, cacao
magro in polvere*, emulsionante: lecitina di SOIA, aroma naturale di vaniglia), mais* (42,87%), sale.
*da agricoltura biologica
può contenere tracce di FRUTTA A GUSCIO, LATTE e SESAMO.

Informazioni nutrizionali per 100 g per gallette da 15,8 g circa
Energia 2032 kJ 321 kJ
  485 kcal 77 kcal
Grassi 22 g 3,4 g
  di cui acidi grassi saturi 13 g 2,1 g
Carboidrati  63 g 10 g
  di cui zuccheri 23 g 3,6 g
Fibre 5,2 g 0,8 g
Proteine 6,2 g 1 g
Sale 0,16 g 0,03 g

La confezione contiene circa 6 gallette

Conservare in luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce e da fonti di calore.

MAIS:

Zea mays - pianta erbacea annuale della famiglia delle Graminaceae originaria dell’America centro meridionale. E' uno dei cereali più diffusi al mondo e viene coltivato sia nelle regioni tropicali che in quelle temperate. Esistono diverse varietà di mais che si differenziano anche per il colore delle cariossidi (mais giallo, mais nero, mais bianco, mais arancione, mais verde) ma il più coltivato è quello di colore giallo.
Il mais è costituito principalmente da carboidrati (75% circa), proteine (9% circa), lipidi (3,5% circa), contiene inoltre numerosi minerali principalmente fosforo, magnesio, potassio.
E' l'ingrediente principale dell'alimentazione di molte popolazioni: del mais se ne consumano i chicchi, la farina, l'olio, i fiocchi, la maizena. Non contiene glutine ed è quindi il cereale più utilizzato per l'alimentazione dei celiaci.

INTOLLERANZA AL GLUTINE:

Vedi Celiachia

INTOLLERANZA ALIMENTARE:

L’intolleranza alimentare può provocare sintomi simili all’allergia (tra cui nausea, diarrea e crampi allo stomaco), ma la reazione non coinvolge nello stesso modo il sistema immunitario. L’intolleranza alimentare si manifesta quando il corpo non riesce a digerire correttamente un alimento o un componente alimentare. Mentre i soggetti veramente allergici devono in genere eliminare del tutto il cibo incriminato, le persone che hanno un’intolleranza possono spesso sopportare piccole quantità dell’alimento o del componente in questione senza sviluppare sintomi. Fanno eccezione gli individui sensibili al glutine e al solfito.

FIBRA:

La fibra è l’insieme di quei carboidrati complessi (polisaccaridi, cellulosa, emicellulosa, lignine, silicati, inulina, oligosaccaridi) e di altre sostanze che compongono le cellule dei vegetali commestibili, non immediatamente digeribili dall’uomo e perciò non assimilate dal nostro organismo. Esercita effetti di tipo funzionale e metabolico che la rendono un'importante componente della dieta umana. Le fibre vengono classificate in solubili ed insolubili a seconda della capacità di assorbire l’acqua.
- Fibre insolubili: sono la cellulosa e la lignina presenti principalmente nella crusca di cereali. Sono in grado di assorbire acqua determinando un aumento della massa fecale, un accelerato transito intestinale, una riduzione del tempo di contatto con la mucosa intestinale di sostanze potenzialmente nocive. Tali fibre sono particolarmente indicate nella regolazione delle funzioni intestinali.
- Fibre Solubili: sono i galattomannani, le pectine, le gomme e le mucillagini, contenuti principalmente nella frutta, in alcuni legumi, nelle verdure e nei fiocchi d’avena. Riescono a formare un gel che consente il rallentamento dello svuotamento gastrico con conseguente senso di sazietà, un rallentamento del transito intestinale, una riduzione dell’assorbimento e della produzione di colesterolo. Sono utili nell’alimentazione di soggetti con disturbi metabolici che traggono vantaggio da un assorbimento dei nutrienti lento o ridotto e nelle diete per la riduzione del peso inducendo un senso di sazietà.
La quantità ottimale di fibra da assumere è nell’ordine di 25-30 grammi al giorno, un’eccessiva quantità potrebbe invece determinare una riduzione dell’assorbimento di elementi minerali di origine alimentare (ferro, calcio, zinco). Per raggiungere tale quantità è auspicabile aumentare il consumo di alimenti ricchi di fibre (cereali, legumi, verdure e frutta).